“Viva la libertà” (2013) ***

Due fratelli, due persone simili e opposte si confrontano tra normalità e carisma, lucidità e follia.Al centro di questa disfida a distanza vi sono le speranze e le frustrazioni della Sinistra italiana, sempre in bilico tra passato e futuro mentre rischia, ancora una volta, di lasciarsi scippare il presente.

Andò è tra i pochi cineasti che affrontano la nostra contemporaneità senza paura di raccontarla (ruolo demandato solitamente ai soggetti comici/parodici/di costume).

Poco convincente l’ambientazione francese, ma del film è apprezzabile lo scorrere fluido, sempre più affine al sogno che racconta.
La storia gravita attorno a una metafora semplice e potente a un tempo. Molto ben recitato (Servillo poteva sbracare e non l’ha fatto).

“Viva la libertà” è diretto da Roberto Andò.

1 marzo 2014

Annunci