“Fango e Gloria – La Grande Guerra” (2015) *

La storia immaginata del Milite ignoto, vittima della Grande Guerra, che oggi è sepolto nel ventre dell’Altare della Patria a Roma.

Il protagonista del racconto funzionale è un soldato di leva spedito nel mezzo di una guerra che teme e non comprende, ciononostante non si sottrae al proprio dovere. Sullo sfondo, la storia d’amore con la fidanzata che lo attende invano, infatti il giovane morirà nel giugno del 1918, colpito dal nemico sul Monte Baldo.

Il film fonde frammenti di film “dal vero” d’epoca con una storia di finzione girata nel 2014. I materiali filmici originali sono risalenti agli anni del primo conflitto mondiale e per l’occasione sono stati colorati, sonorizzati e talvolta doppiati. Il risultato dell’operazione — non sempre positivo — mira, almeno nelle intenzioni di Tiberi e del produttore, l’Istituto Luce, ad avvicinarli alla sensibilità del pubblico contemporaneo.

[pubblicata su “Segnocinema”, n. 195, settembre-ottobre 2015, p. 31]

Il film è diretto da Leonardo Tiberi.

fango

Annunci