“The Best Bar in America” (2013) ***

Si dice che nel West funzionino ben undicimila bar. Il veterano e motociclista Sanders ha in progetto di recensirli per farne una guida, perciò si mette in viaggio a bordo del suo sidecar. Dopo essere stato abbandonato dalla moglie e licenziato dall’editore, disperato e ubriaco, Sanders si getta sulla tomba del suo nume tutelare Ernest Hemingway.

La svolta avviene grazie al vecchio Northway che gli parla del Cerchio Dorato. Come Enea con Anchise, Sanders si fa carico del destino del vecchio, portandolo oltre le porte di un El Dorado dell’anima, nel mezzo della Wilderness. Novello Ulisse, Sanders cede al richiamo di una “sirena” chiamata, non a caso, Eden, e con lei — grazie a un colpo di fortuna — può dar vita al miglior bar in America.

On the road classico che cita il retroterra beat e cinéphile e gioca con l’epica. È il viaggio di un newyorkese in America, romanzo di formazione old style che riempie gli occhi di paesaggi western sterminati, sempre col vento in faccia.

[pubblicata su “Segnocinema”, n. 195, settembre-ottobre 2015, p. 18]

The Best Bar in America è diretto da Damon Ristau e Eric Ristau.

30 settembre 2015

the best

Annunci