Giornate del cinema muto #1

I promessi sposi di Mario Bonnard è un film prodotto in Italia a metà degli anni Venti – che vuol dire piena crisi produttiva & concorrenza spietata di Hollywood – che sconta almeno due gravi problemi: la mancanza di una scrittura capace di trasformare il racconto letterario in cinematografico e la scarsa performance degli attori, tranne qualche limitato episodio.

Rimane in sospeso un mistero, tra gli altri, ossia l’assenza della digressione dedicata alla Monaca di Monza, la più vivida e perciò, forse, “cinematografica” del romanzo (a mio modesto parere).

In sostanza: nemmeno la partitura e l’orchestra hanno potuto alleviare la pena allo spettatore.

Il restauro conta qualche errore di montaggio, ma è pregevole.

Annunci